Carrelli abbandonati: le migliori strategie di email marketing per il 2020

Carrelli abbandonati: le migliori strategie di email marketing per il 2020

Anche se programmi campagne personalizzate con contenuti e messaggi pertinenti, purtroppo non c’è modo di evitare il fatto che una parte del tuo pubblico finirà per abbandonare il carrello al checkout. 

Per questo è fondamentale concentrarsi su attività di recupero carrelli abbandonati, soprattutto se non si dispone di un protocollo di follow-up. In questo articolo, tratteremo insieme alcune delle migliori strategie di email marketing per i carrelli abbandonati per il 2020 e per il futuro.

Ottimizza l’oggetto della mail

Il contenuto è senza dubbio cruciale, ma l’oggetto della mail è la prima cosa che il tuo pubblico vedrà quando il tuo messaggio arriverà nella loro casella di posta. Un oggetto noioso o generico non attirerà i destinatari e porterà a una riduzione significativa del tasso di apertura.

Potrai convertire i tuoi lead solo se i destinatari apriranno il tuo messaggio, per questa ragione il tasso di apertura delle email è una delle metriche più importanti per l’email marketing. Costruire un’oggetto email più interessante è il primo passo per generare più vendite, attraverso il flusso di lavoro di abbandono del carrello.

Mentre l’uso eccessivo di emoji può rendere le tue mail meno interessanti, includerne uno o due nella riga dell’oggetto potrebbe avere l’effetto opposto. Uno dei modi più affidabili per ottimizzare le righe dell’oggetto è semplicemente quello di aggiungere il nome del destinatario per un’ulteriore personalizzazione. Oppure aggiustare come mittente il nome di un dipendente della tua attività, anziché includere semplicemente il nome del tuo brand.

Infine, ricorda che i destinatari spenderanno solo alcuni secondi per leggere l’oggetto della mail, prima di passare al messaggio successivo. Dovrai pertanto mantenere ogni riga dell’oggetto concisa e precisa, al fine di attirare rapidamente la loro attenzione e motivarli a leggere il resto della mail.

Feedback di clienti soddisfatti

Le mail di marketing sono intrinsecamente guidate dalle vendite, ma l’aggiunta di un feedback da parte dei clienti soddisfatti può dare ai tuoi messaggi per recuperare i carrelli abbandonati un’autorità sostanzialmente maggiore. È molto più probabile che i destinatari considerino l’acquisto del prodotto o dei prodotti nel carrello se leggono alcune recensioni positive.

Ove possibile, cerca delle recensioni approfondite e informative che discutano del valore del prodotto, delle specifiche o di come esso si confronti con prodotti simili. Nonostante lodare l’oggetto in vendita sia comunque meglio di niente, è sempre meglio offrire informazioni utili che diano risposta a domande o dubbi comuni.

Offri uno sconto per recuperare i Carrelli Abbandonati

Questi due suggerimenti potrebbero portare a più conversioni di carrelli abbandonati, ma offrire un semplice sconto è il modo più semplice per indurre i clienti a riconsiderare la loro decisione. Anche una piccola percentuale sul prezzo normale darà loro l’impressione di ottenere un affare esclusivo.

Insieme agli sconti, la spedizione gratuita è un altro regalo comune che, non constando molto, può essere offerta sui singoli ordini. La ricerca indica che gli sconti sono il motivo più comune per il quale aprono email relative all’abbandono del carrello, e che uno sconto del 5% o del 10% è un piccolo prezzo da pagare per una vendita aggiuntiva.

Ottimizza le tue mail per i dispositivi mobili

In passato, le mail venivano lette quasi esclusivamente sui computer, ma al giorno d’oggi, sempre più persone leggono le mail sui loro cellulari. Quasi la metà di tutte le mail, infatti, sono ora aperte da un dispositivo mobile, rendendo in tal modo gli smartphone e i tablet importanti quanto i computer quando si tratta di creare e-mail di carrello abbandonato.

Fortunatamente, gli strumenti di automazione dell’email marketing contemporanei semplificano il processo di sviluppo di una mail per una vasta gamma di dispositivi e dimensioni di schermo. L’automazione è un elemento vitale di quasi tutti gli aspetti delle campagne di abbandono del carrello, quindi è fondamentale trovare software che corrisponda ai tuoi obiettivi di marketing.

È possibile identificare potenziali problemi di visualizzazione aprendo le mail del tuo brand o semplicemente semplificando il modo con il quale i clienti possano lasciare un feedback in caso di problemi. Non dimenticare di visitare il tuo store da dispositivi diversi, per assicurarti che non vi siano anomalie o blocchi che disturbano l’esperienza del cliente.

Le mail che si creano per recuperare i carrelli abbandonati  sono uno dei flussi di lavoro di automazione più efficienti, rendendole una necessità per qualsiasi brand con uno store online. Questi suggerimenti ti aiuteranno a creare messaggi di carrello abbandonati migliori al fine di aumentare il tuo tasso di apertura e generare ancora più vendite.

Lancia il tuo business in dropshipping verso il successo

Ora che hai ottimizzato la tua strategia di email marketing  per recuperare i carrelli abbandonati, dovrai assicurarti che i clienti che ricevono i tuoi prodotti, non vogliano restituirli! Per evitare resi e mantenere alto il tasso di soddisfazione dei tuoi clienti, dovrai scegliere con molta attenzione il fornitore per il tuo business in dropshipping.

Avrai bisogno di qualcuno che possa assisterti in tutte le fasi del processo logistico, dall’approvvigionamento di prodotti di alta qualità fino all’assistenza post vendita, qualora fosse necessario.

Ora, mentre ci sono davvero centinaia, forse migliaia, di fornitori là fuori che possono procurarsi i prodotti che vendi, non tutti possono offrirti un servizio completo fornendo un servizio adeguato e prezzi convenienti per i prodotti e spedizioni.

Yakkyofy ti offre una web app dedicata che può aiutarti a reperire i tuoi prodotti direttamente dai produttori a prezzi B2B e spedirli per te con uno dei metodi di spedizione più veloci ad un prezzo contenuto.

Non solo verificheremo la qualità dei prodotti prima che vengano spediti ai tuoi clienti, ma ti forniremo anche un software che può essere integrato con i tuoi negozi online (Shopify o WooCommerce), grazie al quale potrai controllare tutti i prodotti che carichi e di tutti gli ordini effettuano dai tuoi clienti, tutto da una sola dashboard.

Ti diremo di più, grazie al nostro innovativo strumento di riconoscimento immagini, in pochi minuti potrai ottenere virtualmente un preventivo per quasi tutti i prodotti che desideri a prezzi all’ingrosso. Inoltre, in caso di problemi con i tuoi prodotti o ordini, il nostro team di assistenza clienti sarà lì per aiutarti.

 Quindi, cosa aspetti?

REGISTRATI SUBITO!