6 modi in cui la Generazione Z può contribuire a fare crescere il tuo business in dropshipping

6 modi in cui la Generazione Z può contribuire a fare crescere il tuo business in dropshipping

Molte attività ancora si ostinano a considerare la Generazione Z (detti anche Gen Z), come un audience nella quale investire in un futuro non ben definito. Tuttavia, secondo i rapporti, entro il 2020, i cosiddetti post-millennials saranno diventati la più grande generazione di consumatori. Oggi, il loro impatto sul mercato rappresenta un importo enorme, che va tra i $29 e $143 di spesa diretta. Se non hai preso in considerazione il mercato della Gen Z, è probabilmente tempo che tu faccia “refresh” sulle tue strategie di marketing. 

La Gen Z è cresciuta usando i dispositivi smart come giocattoli. Elabora informazioni in pochi secondi e si muove tra più schermate contemporaneamente. I rappresentanti di generazione hanno la capacità, o forse il talento di filtrare ed elaborare rapidamente i contenuti in blocco. Per un dropshipper, c’è molto da guadagnare dalla Generazione Z, come audience primaria. E quale modo migliore per farlo se non con qualcuno che appartiene alla Generazione Z?

Ora che i primi nati della Gen Z stanno entrando nel mercato del lavoro, ti consigliamo alcuni modi in cui un marketer Gen Z potrebbe aiutare la tua attività di dropshipping.

1.   Potrebbe aiutarti a stilare una strategia migliore

La generazione Z è rappresentata delle persone nate tra il 1995 e il 2012, un’ampia audience con una disparità di età significativa. Come ammettono i genitori, i loro figli influenzano le loro decisioni di acquisto. Anche il gruppo più giovane della Gen Z ha un potere di persuasione quando si tratta di fare acquisti online.

Questa generazione si sta allontanando sempre più dallo shopping al dettaglio. Anche nell’ambito accademico, essi si rivolgono sempre di più a servizi online consolidati come, per esempio, EssayPro. La Gen Z si sta allontanando dagli acquisti in negozi fisici o presso centri commerciali, focalizzandosi invece sugli acquisti online.

Poiché questo gruppo target preferisce prodotti variegati, il dropshipping si allinea perfettamente con gli interessi. Non è necessario avere uno stock in eccesso ma solo un’abbondante disponibilità di design. Se fino ad ora ti sei rivolto al pubblico dei millennial, allora avrai bisogno di un rappresentante della Gen Z che ti aiuti a rinnovare il tuo piano aziendale e indirizzarti nella giusta direzione per incuriosire la generazione Z.

2.   Cambiamenti Tech

La finestra sul mondo di un consumatore della Gen Z è rappresentata dai suoi dispositivi smart e da altri mezzi digitali. Rispetto ai tre schermi usati dai Millenials, la Gen Z ne utilizza cinque. Questi dispositivi vengono utilizzati per restare in contatto con il mondo e soddisfare le loro esigenze di acquisto. I laptop vengono utilizzati principalmente per il lavoro, mentre gli smartphone sono i loro compagni costanti.

Una delle priorità significative dei dropshipper dovrebbe essere quella di offrire soluzioni reattive che siano compatibili con i dispositivi mobili. Dovrai aggiornarti per soddisfare le aspettative digitali persino di un bambino di 8 anni, e distinguerti dagli altri se vorrai farti notare.

3.   Offri Prodotti di tendenza

Poiché i dropshipper non hanno bisogno di acquistare fisicamente, immagazzinare o spedire alcun articolo di inventario, un rappresentante di Gen Z potrebbe aiutarti a pianificare in anticipo l’onboarding rapido di prodotti di tendenza. Grazie ai costi bassi per la creazione di cataloghi online e all’assenza di rischio per stock di inventario, un dropshipper può e deve sfruttare la sua posizione per rendere disponibile un articolo online.

4.   Migliora i tuoi contenuti sui Social

La Generazione dei Millennials potrebbe aver avviato l’era dei social network e del media marketing. Ma la Generazione Z è cresciuta nell’era dei social media come mezzo di comunicazione primario. Secondo le statistiche, infatti, preferiscono YouTube alla TV e Instagram a Facebook. Sono piuttosto esperti nel tech, essendo al contempo loro stessi creatori di contenuti.

Se il tuo obiettivo è restare rilevante per questa audience, dovrai guardare oltre ai tipici approcci di marketing. Mentre l’email marketing può fornire promozioni aziendali a intervalli regolari, dovrai puntare ai social media per farti notare. Anche se il pubblico potrebbe essere più giovane ora, ha ancora un notevole potere d’acquisto rispetto alle stesse fasce d’età della generazione precedente.

Potrebbe tornarti utile avere dei rappresentanti della Gen Z per guidarti nella creazione di campagne che mostrino come i tuoi clienti utilizzano i tuoi prodotti. I consumatori della Gen Z, infatti, vogliono vedere come altri acquirenti interagiscono e apprezzano i nuovi prodotti. I social media sono il posto migliore per ottenere recensioni positive e creare influenza per la tua attività in dropshipping.

5.   Lavorare con la Generazione Z

Gli influencer continueranno ad avere un ruolo non indifferente e non spariranno dai radar molto presto. Il 70% degli adolescenti della Gen Z si relaziona con le icone di YouTube in modo amichevole. La logica semplice è che questi influencer, che spesso rientrano nella stessa fascia di età del loro pubblico, sono considerati più autentici e comparabili. Oggi, i creator di YouTube possono plasmare una cultura e far posto alla prossima tendenza.

Il potere dell’influencer marketing, pertanto, continuerà ad aumentare nel prossimo decennio. Inoltre, se fatto bene, l’influencer marketing può offrire un ROI 11 volte maggiore rispetto a qualsiasi altro canale di marketing digitale. I dropshipper possono anche coinvolgere la Gen Z nelle campagne di marketing. Includerli in pubblicità e promozioni relative a un particolare gruppo target.

6.   Versioni Snippert

La Generazione Z ha mostrato un’elevata preferenza per contenuti brevi in grado di catturare l’attenzione in poco tempo. Anche questi sono facili da capire. Le versioni snippet che non prendono molto del loro tempo, ma che tuttavia attraggono la loro attenzione, sono il modo migliore per avvicinarsi alla Gen Z. 

Ciò attribuisce un’elevata priorità ai contenuti prevalentemente visivi e video che fanno appello alle loro emozioni. Ad esempio, un annuncio di YouTube dovrebbe suscitare l’interesse entro 5 secondi se desideri che l’utente non lo salti. Poiché la Generazione Z ha già dimestichezza con il mondo delle “stories”, i dropshipper possono sfruttare questa funzione su ogni canale social per offrire un’anteprima dei loro prodotti. Ottieni ispirazione dai contenuti che producono e crea contenuti che siano in sintonia con il loro stile.

Qual è il punto saliente?

In molti modi, il dropshipping è l’ideale per soddisfare le abitudini di acquisto della Gen Z. Quando raccogli informazioni sulla domanda e sulle aspettative, il dropshipping viene fornito con il minimo impegno per modificare rapidamente il catalogo dei prodotti. Con una comunicazione efficiente ed efficace tra il marketing e l’inventario, il dropshipping ti consente di offrire articoli che rispondono ai modelli di acquisto impulsivi dei consumatori della Gen Z.

I dropshipper possono anche offrire una vasta gamma di prodotti, persino con il proprio private label, portando così ad un aumento delle vendite. Il momento giusto per iniziare a studiare e prepararsi questa audience è ora. Il potere d’acquisto della Gen Z sta aumentando. Se sei un dropshipper, assicurati di avere la giusta rappresentanza nel tuo team per aiutarti a modificare le tue strategie per ottenere il meglio dalle abitudini di acquisto della Gen Z.

C’è solo un’altra cosa da considerare quando si vende alla Gen Z. Proprio come qualsiasi altra audience, anche la Generazione Z apprezza la qualità dei prodotti che riceve con un servizio di spedizione veloce.

Se cerchi un fornitore in grado di fornirti prodotti di buona qualità e spedire i tuoi pacchi ai tuoi clienti finali entro 10-15 giorni nei paesi TIER-1, la tua risposta è Yakkyofy.

Acquistiamo direttamente dalle migliori fabbriche cinesi, e quindi possiamo offrirti prezzi B2B, controlli di qualità e persino prodotti in private label che possiamo spedire, uno per uno, ai tuoi clienti.

Vuoi tutti questi servizi?

iSCRIVITI SUBITO!

BIOGRAFIA DELL’AUTORE:
Beverly Davis è una specialista dei contenuti presso EssayPro, un affermato servizio di scrittura accademica. Scrive spesso di marketing ed eCommerce. Usa la sua esperienza in materia per creare articoli con contenuti approfonditi e incentrati sull’utente.