Acquistare direttamente dalla Cina a prezzi di fabbrica

Acquistare direttamente dalla Cina a prezzi di fabbrica

Acquistare direttamente dalla Cina a prezzi di fabbrica: perché farlo

Se hai un’azienda che vende online o una piccola impresa, acquistare direttamente dalla Cina a prezzi di fabbrica può rendere la tua attività molto più competitiva. Se anche tu fossi un artigiano del Made in Italy, acquistare packaging, componenti o materie prime dalla Cina online può essere sicuramente molto conveniente.

Fino a qualche tempo fa solo le grandi imprese potevano permettersi di mantenere un’ufficio acquisti che si occupasse delle importazioni e del sourcing di prodotti dall’estero, oggi, invece, grazie alla tecnologia, non è più necessario recarsi in Cina, organizzando faticosi e costosi viaggi di lavoro per visitare le fabbriche e contattare i fornitori. Oggi è possibile fare tutto questo online.

E’ ovvio che l’eCommerce ha i suoi pro e i suoi contro, sebbene sia molto economico e rapido, avvolte può non essere troppo sicuro e procurare brutte sorprese. E’ per questo che qui di seguito abbiamo scritto una guida per darti qualche consiglio utile per acquistare direttamente dalla Cina.

Acquistare direttamente dalla Cina: consigli utili

Se hai deciso di importare prodotti cinesi, in primis, è bene rendersi conto che la quantità ha un ruolo importante. Il preventivo di un fornitore sarà molto differente se si richiedono 50, 1000, 10000 pezzi, così come sarà molto differente l’organizzazione della spedizione. Infatti se è possibile spedire piccole quantità via aerea, non lo è per quantità più ingenti.

In generale, Comprare in grosse quantità è la strategia più comune per risparmiare. Il meccanismo è semplice e dipende dalle logiche di mercato che intercorrono tra i grossisti cinesi e i loro produttori: sia le aziende manifatturiere che i fornitori infatti, devono rispettare un quantitativo minimo d’ordine di produzione della merce (in inglese MOQ, Minimum Order Quantity) al di sotto del quale non potranno accettare le vostre ordinazioni.

Chi decide di importare dalla Cina, quindi, deve sapere che per ogni acquisto dovrà calcolare un MOQ al di sotto del quale i grossisti non potranno vendergli la merce desiderata; superato tale limite, il grossista potrà accettare l’ordine della merce perché potrà avere dei profitti, seppur minimi (basti pensare che i fornitori cinesi hanno un margine di profitto molto esiguo, che varia dal 2 al 4%!).

Come interfacciarsi con i fornitori cinesi

Bisogna tenere a mente che anche le tempistiche di produzione e spedizione sono importanti. Infatti, quando si decide di comprare dalla Cina è bene calcolare che bisogna attivarsi con mesi di anticipo perché, anche solo una spedizione via nave ha una tempistica di circa 45 giorni.

Una buona pratica è, quindi, quella di chiedere direttamente e chiaramente quello che si vuole, ovvero la quantità che si desidera e le tempistiche con le quali si vuole recapitata la merce.

Molte aziende, infatti, spesso iniziano i rapporti con i fornitori cinesi dando informazioni poco chiare, richiedono ad esempio il prezzo unitario della merce e non dando indicazioni di tempo. Sebbene, si pensi di essere prudenti agendo in questa maniera, spesso questo atteggiamento va solo a vostro discapito, perché allunga i tempi di ordine e irrita il fornitore.

Tieni a mente che:

  1. Il fornitore, anche con il massimo impegno, non può darti il prezzo unitario della merce perché questo varia immensamente in base alla quantità
  2. Un preventivo implica del lavoro per il fornitore e cambia notevolmente in base alle tempistiche di consegna, quindi mutare le proprie richieste in continuazione ti rende cliente spiacevole.
  3. Il fornitore cinese riceve migliaia di richieste ogni giorno e non ha paura di perderti come cliente, specialmente se stai richiedendo piccole quantità.

Quello che ti consiglio è quindi di pensare bene, cosa vuoi acquistare ed entro quando ti serve ed inviare informazioni chiare e dettagliate. Ricordati che un preventivo è pur sempre gratuito e non vincolante. Questo non solo renderà i tempi più rapidi, ma ti renderà cliente gradito al fornitore, inoltre limiterà le incomprensioni che possono capitare quando si comunicano continui cambiamenti a fornitori che non parlano la nostra stessa lingua.

Come trovare il giusto fornitore

Un altra questione da affrontare è la ricerca del fornitore. Specialmente se si ricerca su siti online, quali ad esempio Alibaba, si noterà che per ogni singolo prodotto ci sono migliaia di fornitori: come decidere, quindi, quali utilizzare?

  1. scrivere un preventivo con quantità e tempistiche e inviarlo a più fornitori
  2. richiedere se i prodotti sono stati già venduti in EU prima
  3. richiedere di inviare i certificati per la vendita in europa della merce
  4. richiedere espressamente se il fornitore può organizzare la spedizione e quale tipo è stato calcolato nel preventivo
  5. leggere e controllare sempre le recensioni del fornitore e la durata della sua attività (più è lunga, più sicura risulta l’azienda).

Leggi anche: Grossisti cinesi: guida alla scelta del più affidabile

Dazi e dogana

Una buona pratica infine è quella di informarsi a priori su quali siano i dazi doganali sulla merce che si sta importando, infatti:

  • I dazi cambiano a seconda del prodotto importato e possono incidere anche molto sul prezzo finale della merce
  • a differenza dell’IVA i dazi sono uguali per tutti i paesi dell’UE e non sono deducibili dalle tasse, quindi devono essere considerati come parte integrante del costo del prodotto

Per informazioni più dettagliate leggi: Dazi Doganali Cina, una guida su come calcolarli

Acquistare direttamente dalla Cina senza problemi

acquistare direttamente dalla cinaSe avete fatto già qualche ricerca online avrete notato che i minimo quantitativo d’ordine richiesto su siti come ad esempio Alibaba è notevole.

Se però si ha una piccola azienda, spesso però, il MOQ può essere un limite. Infatti , importare dalla Cina grosse quantità di merce  può mettere in difficoltà piccole aziende che non hanno la liquidità necessaria e non hanno neanche lo spazio necessario per contenere e conservarne la merce ordinata.

Allora, come acquistare direttamente dalla Cina merce a prezzi di fabbrica ma in minime quantità?

Comprare all’ingrosso direttamente dalla Cina è conveniente perché i prezzi si abbattono, ma è altrettanto vero che è difficile trovare il giusto fornitore, organizzare spedizione e sdoganamento e sopratutto avere un preventivo chiaro e coinciso su cui basarsi.

La risposta è Yakkyofy, l’unica piattaforma online che ti permette di importare merce dalla Cina, in maniera facile e veloce.

Con Yakkyofy puoi:

  1. comunicare le specifiche del tuo ordine in Italiano
  2. avere un contatto diretto e telefonico con l’azienda
  3. avere un MOQ molto basso
  4. essere sicuro di comprare da fornitori certificati
  5. avere il controllo di qualità sulla merce
  6. avere un preventivo chiaro sia della spedizione che dello sdoganamento
  7. ricevere la consegna a domicilio

La chiave per risparmiare è il servizio chiavi in mano di Yakkyofy!

Summary
Article Name
Acquistare direttamente dalla Cina a prezzi di fabbrica: come farlo?
Description
Acquistare direttamente dalla Cina: ecco un'utile guida su come comprare merce dalla Cina a prezzi di fabbrica senza problemi.
Author
Publisher Name
Yakkyofy