Dropshipping su Ebay, tutti i pro e i contro.

Dropshipping su Ebay, tutti i pro e i contro.

Hai un ecommerce e ti stai chiedendo se è possibile per te vendere in Dropshipping su eBay? La risposta che stavi cercando è Sì. Ecco una guida facile e veloce su come fare e su quali siano i pro e i contro di questa strategia di vendita.

Prima di continuare con la lettura su come fare dropshipping su eBay è necessario che tu sappia:

Fare Dropshipping su eBay

eBay è il sito di aste più famoso del mondo: fondato nel ‘95 è una piattaforma con milioni di visitatori che mette in vendita prodotti di ogni tipo e dove ogni giorno migliaia di persone vagano, anche senza un bisogno specifico, semplicemente in cerca di occasioni.

Quindi perché non utilizzarlo per vendere i propri prodotti?

Ora per fare dropshipping su eBay la prima cosa che ti serve è avere dei prodotti in dropshipping da rivendere e questo lo puoi fare:

  • Cercando online fornitori in grado di darti questo servizio, chiamandoli uno ad uno per accertarsi del servizio.
  • Aprendo uno store su Shopify e mettendo in vendita prodotti offerti in dropshipping tramite una delle suoi plug in ( noi consigliamo Yakkyofy).

Una volta a disposizione i prodotti puoi passare alla vendita vera e propria su eBay.

Come aprire un negozio in dropshipping su eBay

 

  • Crea il tuo account venditore scegliendo tra l’account ebay logo
    • Senza negozio:  account gratuito con un limite mensile di 50 inserzioni.
    • Con negozio base: abbonamento mensile di €19,05 con un limite di 100 inserzioni.
    • Negozio Premium: abbonamento mensile da €39,50 con un limite di 10.000 inserzioni.
    • Negozio Premium Plus: abbonamento mensile da €149,50 con inserzioni illimitate.
  • Carica i tuoi prodotti. Carica le foto e le caratteristiche dei prodotti dal tuo sito o dal sito del fornitore che hai scelto. Crea una pagina prodotto il più possibile professionale per dare fiducia ai tuoi clienti. In questo uno dei punti di forza di eBay è la possibilità di personalizzare le foto e anche renderle uniche con un watermark.
  • Spedizione della merce. Ogni volta che un cliente acquista un tuo prodotto dovrai contattare il tuo fornitore e dargli i dettagli della spedizione. Fai attenzione: se il tuo cliente paga con PayPal il tuo pagamento può essere bloccato per 21 giorni finché l’oggetto non viene ricevuto dall’acquirente.
  • Ricevi i pagamenti da Amazon: quando il cliente riceve la merce, l’importo che ti è dovuto viene depositato sul tuo conto bancario al netto delle commissioni di eBay che sono pari al 10% del valore finale dell’oggetto. Tutte le tariffe includono, inoltre, l’IVA e, in caso di pagamento PayPal, includono anche le spese per quest’ultimo.

Pro e contro del dropshipping su eBay

Ovviamente vendere in dropshipping su eBay ha sia dei pro che dei contro, vediamoli insieme.

 

Pro:pacco ebay

  • Semplice da avviare: iniziare a vendere in dropshipping su eBay è molto semplice specialmente se si usa un Plug In come Yakkyofy per trovare i fornitori di prodotti in dropshipping.
  • Molta visibilità: come accennato precedentemente eBay ha un pubblico vastissimo di visitatori quindi vendendo su questa piattaforma hai migliaia di potenziali clienti a disposizione.
  • Zero conoscenze tecniche: per vendere su eBay non bisogna avere nessuna conoscenza nè di programmazione né di marketing, ma come si suol dire avere solo un buon fiuto per gli affari.

 

Contro:

  • Concorrenza: vendendo in dropshipping su eBay prodotti che non sono tuoi vai in contro a molta concorrenza, infatti altri venditori potrebbero trovare il tuo stesso prodotto e venderlo ad un prezzo leggermente più basso, per questo è bene sempre fare delle ricerche accurate prima di decidere quali prodotti vendere.
  • Commissioni: come abbiamo visto le commissioni su eBay non sono cosa di poco conto, quindi vendendo su questo store puoi fare affari, ma il tuo margine sarà sicuramente inferiore a quello che potresti avere vendendo su un tuo store.
  • Lavoro manuale: non essendo un vero e proprio store devi controllare giornalmente i tuoi prodotti, il loro prezzo e la loro disponibilità nel magazzino del fornitore.
  • Nessuna fidelizzazione del cliente: vendendo su eBay non hai la possibilità di personalizzare il tuo store o di adottare tecniche di fidelizzazione utente che potresti fare invece su una piattaforma normale. Pensa un attimo a questo, ricordi mai il nome dello store che ti ha venduto un oggetto o ricordi solamente di averlo comprato su eBay?
  • Responsabilità delle spedizioni: nel caso in cui le tua spedizione abbia qualche problema o ritardo la responsabilità per eBay è tua non del tuo fornitore in Dropshipping.

Conclusioni

Iniziare a vendere in dropshipping su eBay è sicuramente molto facile e può essere fatto anche senza avere un ecommerce proprio, tuttavia il mio consiglio è quello di avere sempre uno store e di usare questa tecnica solo come una delle tante strategie per accrescere i tuoi profitti online.

Inoltre, non dimenticare che per gestire senza problemi la tua attività su eBay, avrai bisogno di un accordo firmato con il fornitore di prodotti in dropshipping.

Yakkyofy può fornirti questo accordo e può anche aiutarti a reperire oltre 12.000.000 di prodotti sul mercato cinese e a spedirli per te, uno ad uno, direttamente all’indirizzo del cliente.

Potrebbe interessarti questo articolo:

Dropshipping su Amazon: una guida su come farlo