Come trovare i migliori prodotti da vendere in dropshipping nel 2020?

Come trovare i migliori prodotti da vendere in dropshipping nel 2022?

Cercare prodotti di tendenza da vendere in dropshipping può sembrare impossibile ed è facile scoraggiarsi, tuttavia con gli strumenti e know-how giusti è possibile trovare prodotti con margini di guadagno elevati, poca competizione e domanda crescente.

Il segreto di uno store di successo è proprio quello di vendere in dropshipping prodotti di tendenza, che però non siano ancora stati scoperti da tutti e che quindi non abbiamo ancora una concorrenza gigantesca.

Sei interessato all’argomento? Leggi questa guida per avere qualche dritta su come cercare i migliori prodotti da vendere in dropshipping sul tuo store.

Tieni sempre d’occhio i trend

facile dropshipping

Non è facile capire quali siano i prodotti che diventeranno best seller ed è per questo che sono state sviluppate non poche applicazioni per aiutarti in questa ricerca. Inoltre se vendi in Italia, è bene sapere che, qui da noi, le tendenze sono sempre un po’ in ritardo.

Generalmente le mode nascono negli Stati Uniti e in Asia (Cina e Giappone), quindi tenendo d’occhio questi paesi potresti trovare prodotti già famosi lì, che però non sono ancora arrivati da noi.

Ma come tenere d’occhio queste tendenze? Il software più famoso e anche gratuito è Google Trends. Questo strumento ti consente di vedere, in tempo reale, ciò che gli utenti cercano online. Quello che le persone cercano è, di solito, quello di cui hanno bisogno o che desiderano. Con questo strumento, non solo puoi controllare l’andamento dei prodotti che già vendi, ma puoi trovarne di simili da associare ai primi (l’ultima evoluzione di uno stesso prodotto) o di nuovi.

Inoltre, vendendo in dropshipping, non devi pagare in anticipo per la merce, quindi puoi fare dei test per vedere se i prodotti che hai scelto siano veramente hot o no senza anticipare troppo denaro ma pagando solo per le campagne. 

Se poi sei interessato a particolari argomenti riguardanti la tua nicchia, sappi che Google Trends ti consente di impostare avvisi su determinate parole chiave. 

Uno strumento utile per analizzare i trend è anche Treendly che non solo ti offre statistiche sui prodotti shopping, ma ti permette di filtrarle in vari modi:

  • prezzo
  • nicchia
  • tendenza in crescita o già affermata

Controlla gli annunci dei competitor

Tenere d’occhio la concorrenza è sempre un buon metodo per sapere come sta andando il mercato e per rimanere al vertice della nicchia che hai scelto. Quindi, al momento di scegliere i prodotti da vendere in dropshipping, dare un’occhiata all’offerta dei concorrenti è una cosa molto importante. Infatti per essere leader in una certa nicchia non solo devi offrire quello che offrono gli altri, ma li devi battere con qualche idea nuova.

In particolare un’ottima tecnica è quella di studiare, non lo store, ma le campagne pubblicitarie dei tuoi competitor: studiare su quali prodotti e parole chiave investono di più su Facebook o Google Ads ti dà un quadro chiaro di quali siano gli articoli più redditizi per loro. Inoltre ti permette anche di ottimizzare le campagna a tuo vantaggio per farti notare dai clienti. Guarda le foto dei tuoi competitor, leggine i testi e se necessario copia. Se una certa strategia è vincente non c‘è da vergognarsi ad emularla.

Per aiutarti in questo ci sono tanti strumenti che puoi utilizzare. La libreria degli annunci di facebook ti mostra tutte le campagne che vengono fatte girare da una certa pagina.

Tool quali Semrush ti permettono di capire su quali parole chiave sta investendo una certa società e che annunci sta facendo girare su quelle parole.

Poi ci sono estensioni Chrome come Commerce Inspector e Koala Inspector che conoscendo l’indirizzo di uno store ti permettono di capire che prodotti stia vendendo maggiormente nel momento attuale.

Utilizza Terapeak o Zik Analytics

Un altro modo per studiare quali siano i prodotti in tendenza è quello di usare Terapeak o Zik Analytics. Questi sono tool studiati per aiutare i venditori di eBay a studiare le tendenze dei prodotti su questo marketplace, ma possono essere facilmente utilizzati anche per creare strategie vincenti anche su Amazon, Shopify o WooCommerce.

Per alcuni versi sono simili a Google Trends, perchè ti aiutano a controllare quali siano i prodotti più venduti in un determinato momento. Tuttavia, fanno un ulteriore passo avanti offrendo previsioni di vendita, suggerimenti di inventario e persino suggerimenti di SEO.

Sono strumenti inestimabili per chiunque voglia essere sempre sulla cresta dell’onda per quanto riguarda le tendenze dell’eCommerce. 

L’aspetto più intrigante di Terapeak sono i suggerimenti di inventario e le funzionalità di previsione delle vendite. Ma cosa sono queste previsioni di vendita e cosa fanno? 

Terapeak studia il tuo inventario attuale (sia su eBay che su Shopify) e poi ti dà un’idea di cosa venderà di più in base ai prezzi e ai titoli dei prodotti e ti offre anche consigli su come migliorare le schede prodotto prima di iniziare a vendere.

Oltre allo strumento di previsione delle vendite, Terapeak offre anche uno strumento di “Idee per il tuo inventario” . Lo strumento Inventory Ideas analizza il tuo inventario e ti fornisce dati approfonditi su quanti altri venditori eBay stanno offrendo gli stessi prodotti e quale percentuale di un determinato mercato è controllato dai top 10 Bestseller. Avrai, inoltre, accesso a tariffe di vendita, prezzi medi e persino dettagli di spedizione per tutti i prodotti nel tuo inventario venduti dai migliori commercianti eBay.

Grazie a queste informazioni è sicuramente molto più facile studiare una strategia vincente.

Chiedi al tuo pubblico

Per poter vendere online è indispensabile avere una presenza sui social media e interagire con i tuoi clienti attraverso questi canali. Se da un lato ti rende vulnerabile a critiche a volte anche molto aspre, dall’altro ti permette anche di avere una relazione diretta con i tuoi clienti e potenziali clienti e quindi di essere in grado di chiedere direttamente a loro di cosa hanno bisogno.

Un altro mezzo attraverso il quale è facile chiedere opinioni e consigli è la posta elettronica. I clienti di cui hai l’email, non sono persone che seguono la tua pagina, ma sono persone che ti hanno lasciato i loro contatti, quindi, che probabilmente sono più coinvolti e più vicini al tuo target ideale.

Raccogli un sondaggio sugli articoli che stai pensando di aggiungere al negozio e chiedi agli abbonati di valutare la loro probabilità di acquistare quel prodotto su una scala da uno a dieci. Prendi le informazioni acquisite e modellaci sopra la tua strategia ricordando che i clienti di una certa nicchia sono sempre le persone più consapevoli di quello che manca in un certo mercato.

Come trovare i migliori prodotti da vendere in Dropshipping?

Il mercato dell’eCommerce è un mercato iper-competitivo che si evolve a ritmi molto serrati, di conseguenza è importante studiare incessantemente le nuove tendenze per rimanere sempre sulla cresta dell’onda.

Tuttavia una volta trovati i prodotti che si pensa possano essere best seller è anche fondamentale trovare un fornitore che possa inviare questi prodotti in dropshipping e che sia anche affidabile, ovvero che non scompaia mentre un prodotto sta scalando, facendoti perdere vendite importanti.

Come fare quindi? E’ facile usa Yakkyofy.

Yakkyofy è l’unico partner che ti offre ogni settimana nuovi prodotti vincenti sul suo catalogo, ti permette di collegare con pochi click il tuo store alla sua dashboard ed evadere ordini in dropshipping in maniera completamente automatizzata.

Con Yakkyofy puoi facilmente richiedere preventivi di prodotti in dropshipping con pochi click e di ricevere quotazioni per prodotti di qualità prodotti da fornitori cinesi seri ed affidabili.

Inoltre offriamo controllo qualità sui prodotti e spedizioni rapide in molti paesi.

Se poi volessi migliorare la tua pagina prodotto puoi usufruire di foto e video reali dei prodotti e anche di render in AR per realizzare incredibili campagne pubblicitarie.

Post tags:

Related articles