Come utilizzare i contenuti sponsorizzati per aumentare le vendite del tuo e-commerce

Come utilizzare i contenuti sponsorizzati per aumentare le vendite del tuo e-commerce

Partiamo dal presupposto che come tuo o io abbiamo dei blogger, influencer o YouTuber preferiti, così li hanno anche i clienti del tuo eCommerce, il problema è come capire quali.

Nel marketing molte aziende già studiano gli influencer preferiti della loro buyer persona per utilizzarli nel promuovere contenuti sponsorizzati. Questo mercato è talmente tanto importante che nel 2018 da solo ha raggiunto i $ 7 miliardi di dollari e si calcola che i primi 100 editori in tutto il mondo dovrebbero ottenere un fatturato di oltre 4,5 miliardi di dollari entro il 2020.

Cosa si guadagna ad investire in contenuti sponsorizzati?

Fiducia, autenticità ed autorità del brand. Ti sembra poco? Ecco perché i contenuti sponsorizzati dovrebbero essere una priorità assoluta per il tuo content marketing. In questo articolo, imparerai come sfruttare questa strategia identificando i giusti influencer, contenuti e pubblicazioni per sponsorizzare il tuo eCommerce.

Contenuti sponsorizzati: cosa sono?

Prima di approfondire dove e con chi pubblicare i tuoi contenuti, è importante capire cosa siano i contenuti sponsorizzati.

Conosciuti anche come contenuti brandizzati, i contenuti sponsorizzati sono post di blog, contenuti di social media, editoriali, articoli di riviste e video sponsorizzati da un particolare marchio. Questa strategia è un metodo di inbound marketing che utilizza il contenuto informativo per attirare i consumatori verso i propri prodotti. Sembra facile, ma per farlo bene serve strategia.

Il contenuto sponsorizzato non è spam. Tuttavia, ciò non impedisce ad alcuni visitatori del Web di percepire il contenuto sponsorizzato direttamente da un brand come spam o irrilevante. Perché?

Secondo uno studio recente , oltre il 66% degli utenti web intervistati ha dichiarato di avere meno probabilità di leggere un articolo se sembra “ovviamente” sponsorizzato da un marchio. Allora perché si investe così tanto in questo settore? Perché l’influencer marketing ha un ROI che è 11 volte più alto di altre strategie di marketing?

Torniamo nuovamente al discorso: fiducia, autenticità e autorità.

La Fiducia è fondamentale

La fiducia è una pietra miliare della psicologia del consumatore. Una delle prime forme di marketing è il passaparola che si basa sulla fiducia tra i consumatori e i loro circoli sociali. In effetti, il 92% dei consumatori intervistati si fida ancora dei consigli sul passaparola, che sono diventati più potenti con l’avvento dei social media.

Questo è il motivo per cui gli influencer su i social media svolgono un ruolo così importante nelle strategie riguardanti i contenuti sponsorizzati; il loro fattore di fiducia è elevato, mentre i marchi faticano a costruire da soli un rapporto di fiducia con i clienti.

Di che numeri stiamo parlando?

La metà dei consumatori intervistati non crede che i marchi siano onesti. In effetti, il 42% dei sondaggi ha meno fiducia nei marchi rispetto a 20 anni fa. Mentre il 60% degli intervistati acquistano prodotti che vengono consigliati direttamente da uno YouTuber. Inoltre, oltre un terzo di tutti gli utenti di Twitter interagiscono attivamente con gli influencer che seguono.

Il risultato? È più probabile che i consumatori si fidino dei loro influencer preferiti che parlano di un brand che delle marche che descrivono se stesse e il 94% degli operatori di marketing può attestarlo.

Come trovare le piattaforme giuste per il tuoi contenuti sponsorizzati

Non tutti gli influencer, i blogger o i tipo di pubblicazione vanno bene per il tuo marchio. È importante selezionare un influencer adatto alla tua nicchia, oppure, provare ad usare un influencer per avvicinare una nuova nicchia demografica come: millennials o casalinghe.

Ecco perché è importante capire cosa vuoi ottenere dai tuoi contenuti sponsorizzati e impostare obiettivi di marketing ambiziosi ma anche possibili.

Prima di contattare un influencer o una testata, bisogna porsi le seguenti domande:

  •     Stai cercando di aumentare la tua Brand Awareness?
  •     Quanti nuovi lead speri di ricevere dai contenuti sponsorizzati?
  •     Quali dei tuoi prodotti sono più adatti per i post sponsorizzati?
  •     Gli influencer e le testate che hai scelto hanno una buona reputazione?
  •     Qual’è il target di riferimento del tuo pubblico, quali influencer seguono, che riviste o blog leggono??

Queste sono solo alcune delle domande che ti devi porre per identificare le piattaforme giuste per i tuoi contenuti brandizzati.

Come raggiungere gli Influencer e i blogger che ci interessano

Una volta identificati i tuoi influencer e i tuoi blog target, il tuo prossimo passo è riuscire a contattarli. Prova a creare un elenco di circa 20-30 influencer, in quanto alcuni potrebbero non rientrare nel tuo budget o essere disposti a collaborare.

Quindi, dividi i tuoi influencer e blog in ranghi separati. Il rango più alto dovrebbe includere influencer con il maggior traffico e coinvolgimento, il secondo livello dovrebbe avere meno e così via. Il modo migliore per farlo è fare un tuffo profondo nell’analisi dei social media.

Per le testate e i blogger in particolare, ti consigliamo di basarti sul punteggio DA. Maggiore è la domain authority, migliore sarà il backlink che riceverai. Non sottovalutare mai il potere di un backlink su una pubblicazione ad alta autorità come TechCrunch, Forbes o Entrepreneur. Un solo link può tradursi in innumerevoli vendite per il tuo e-commerce per gli anni a venire.

Una volta che hai un buon elenco di obiettivi organizzati in base al punteggio del loro DA, traffico e follower sui social media , puoi iniziare il processo di sensibilizzazione dell’influencer. Il segreto è quello di non approcciarlo direttamente subito, ma di fargli un po’ di corte.

Qui ci sono diversi modi per entrare nel radar degli influencer:

  •     Iscriviti al loro blog
  •     Segui i loro account sui social media
  •     Like, condividi, commenta e interagisci con i loro contenuti
  •     Scrivi un post “per il loro ego” che li promuova ai tuoi clienti
  • Raggiungili via e-mail per chiedere la disponibilità ad una partnership.

Una volta stabilita una prima relazione con i tuoi influencer, continua a rafforzarla attraverso i social media e le campagne successive.

La chiave di volta della tua strategia

La tua strategia sui contenuti sponsorizzati non termina quando il tuo video o blog si chiude. Capire le tue performance di marketing è fondamentale per la crescita dell’e-commerce ed è quindi importati raccogliere le metriche riguardanti la tua sponsorizzazione e studiarle attentamente.

Metriche come la lead-to-conversion , l’engagement, le vendite, i visitatori unici mensili e le sessioni sono tutti modi per valutare il successo della strategia di content marketing del tuo brand. Senza metriche, finisci per spendere di più per contenuti sponsorizzati meno efficaci e potresti anche perdere l’opportunità di identificare potenziali opportunità di marketing da perseguire.

Andando avanti

Pronto ad aumentare le vendite del tuo e-commerce con i contenuti sponsorizzati?

Ora che hai tutte le conoscenze neccessarie, puoi iniziare a mettere in pratica questi suggerimenti.

Non esitare, sfruttare contenuti sponsorizzati è molto importante nell’epoca degli influencer. Usa questo post come guida per la tua nuova strategia o

per ricevere ulteriori aggiornamenti e dare un’occhiata al nostro catalogo di prodotti in dropshipping.

Summary
Come utilizzare i contenuti sponsorizzati per aumentare le vendite del tuo e-commerce
Article Name
Come utilizzare i contenuti sponsorizzati per aumentare le vendite del tuo e-commerce
Description
I contenuti sponsorizzati sono un modo eccellente per attirare clienti. In questa guida imparerai come utilizzarli per aumentare le vendite del tuo e-commerce.
Author
Publisher Name
Yakkyofy
Publisher Logo