Dropshipping su Amazon: la guida

Dropshipping su Amazon: la guida

Per chi ha un e-commerce, vendere in dropshipping su Amazon è un’occasione eccezionale, Amazon, infatti, avendo un traffico considerevole, ha un tasso di conversione molto alto anche per i prodotti che generalmente non sono molto preformanti sul altri shop.

Inoltre, se il tasso di conversione su uno store qualunque si aggira tra il 1 e il 2%, su Amazon la conversione, secondo dati rilasciati dall’azienda, va dal 5% in su. Quindi, perché non approfittare di questa occasione d’oro! Di seguito ti spiego come fare.

Prima, però, di continuare con la lettura su come fare dropshipping su Amazon è necessario che tu sappia:

Come funziona il Dropshipping su Amazon

Fare dropshipping su Amazon in linea generale non è molto differente dal dropshipping effettuato sul proprio store, tuttavia bisogna avere un po’ di accortezze.

Dopo aver aperto il tuo store e aver inserito i tuoi prodotti in dropshipping (per farlo con un click puoi usare il Plug In Yakkyofy), devi aprire un account da venditore su Amazon e caricare i tuoi prodotti.

Come funziona il tuo account Amazon icona Amazon

  • Crea il tuo account venditore scegliendo tra l’account
    • Account Base:  account gratuito che prevede però una tariffa fissa di €0,99 centesimi su ogni prodotto venduto ed ha un limite mensile di 40 vendite.
    • Account Pro: abbonamento mensile di €39 che ti permette di vendere grandi volumi senza pagare nessuna tariffa aggiuntiva per vendita.
  • Accedi al pannello Seller Central e completa i tuoi dati. Servono:
    • Carta di credito
    • Numero di telefono
    • Dati sulla tua azienda
    • Informazioni sulla persona di riferimento principale
    • Informazioni sui titolari effetivi
    • Dati bancari
  • Carica i tuoi prodotti. Per vendere in Dropshipping su Amazon, in realtà non serve avere uno store (anche se noi lo sconsigliamo, come spiegheremo dopo), infatti quando apri un account è come creare uno piccolo store all’interno del loro sito. Quindi la prima cosa da fare è caricare i tuoi prodotti
  • Spedizione della merce. Amazon ogni volta che riceve un ordine per un tuo prototto ti invia una email e un notifica sul tuo pannello Seller Central. A quel punto tu dovrai contattare il tuo fornitore in dropshipping e far spedire la merce.
  • Ricevi i pagamenti da Amazon: quando il cliente riceve la merce, l’importo che ti è dovuto viene depositato sul tuo conto bancario al netto delle commissioni di Amazon che variano dal 10% al 15%.

amazon scarabeoPro e contro del dropshipping su Amazon

Amazon è un’ottima piattaforma di vendita che ti offre grande visibilità, di conseguenza, anche se hai appena aperto uno store e non hai nessuna visibilità online, puoi sfruttare i milioni di visite di Amazon per iniziare vendere i tuoi prodotti. Inoltre  la fiducia nel portale e le numerose visite lo portano ad avere tassi di conversione molto alti.

Bisogna però rimanere con i piedi ben piantati a terra, infatti vendere in dropshipping su Amazon ha anche dei  contro.

Prima di tutto, tu sei il solo responsabile delle tue spedizioni, di conseguenza devi stare ben attento a controllare gli ordini tutti i giorni e inviarli al tuo fornitore, perché vendendo in dropshipping non puoi usare la FBA (logistica di Amazon) e di conseguenza sei tu l’unico responsabile della consegna dell’ordine.

Secondo, devi essere molto accorto sulla scelta dei tuoi prodotti perché, non essendo prodotti tuoi, qualcun altro li potrebbe vendere su Amazon ad un prezzo inferiore, e poi perché Amazon ha dei requisiti molto stringerti sulla qualità del venditore e sul tempo delle spedizioni. Se la tua merce o le tu spedizioni hanno dei problemi il tuo account può essere chiuso.

Terzo, ricordati che hai delle commissioni da pagare per ogni vendita effettuata su Amazon.

Conclusioni

Per concludere, iniziare a vendere in dropshipping su Amazon è molto semplice, ma deve essere solo una delle tue innumerevoli strategia di vendita. Infatti, come seller di Amazon dipendi sempre e comunque da questo portale che potrebbe decidere da un giorno all’altro di chiudere il tuo account, tagliando la tua fonte di guadagno.

Inoltre, la mancanza di personalizzazione del proprio account non permette la fidelizzazione dei clienti e neanche la possibilità di emergere rispetto agli altri per tecniche di marketing e comunicazione.

Quindi sebbene sia un buon canale, è molto rischioso se diventa il tuo solo canale di vendita. E’ una buona occasione, ma deve essere sfruttato come un plus, mentre fai crescere i follower del tuo store tramite altri canali.

Potrebbe interessarti questo articolo:

Dropshipping su Ebay, tutti i pro e i contro.

Summary
Dropshipping su Amazon: una guida su come farlo
Article Name
Dropshipping su Amazon: una guida su come farlo
Description
Vendere in dropshipping su Amazon può essere un'occasione d'oro, ma bisogna seguire alcune accortezze. Ecco per te una guida su come fare.
Author
Publisher Name
Yakkyo Srl
Publisher Logo