Come aprire un negozio online senza magazzino.

negozio online senza magazzino

Come aprire un negozio online senza magazzino.

Cerchi un modo per avviare un’attività in proprio senza spendere ingenti somme di denaro? In questo articolo ti guideremo attraverso le fasi per creare un negozio online senza magazzino da zero.

Infatti, se sei a corto di soldi ma sei pronto per iniziare la tua avventura imprenditoriale, quello che vuoi fare è aprire un’ attività di dropshipping e diventare un venditore di prodotti di aziende terze tramite l’eCommerce. 

Il dropshipping ha diversi vantaggi innegabili come, per esempio:

  • Nessun magazzino: il tuo fornitore gestisce la merce per te;
  • Nessuna spedizione: imballaggio e spedizioni sono organizzati dal tuo fornitore;
  • Bassi costi di startup: poiché non è necessario acquistare la merce in anticipo, i costi di avvio sono solo quelli derivanti dal processo di creazione del sito e-commerce.

Ora tutto questo suonerebbe come un’ottima idea, non è vero? Perché allora tutti non si rivolgono al dropshipping invece di continuare a fare un lavoro dalle 9 alle 5 che odiano? In effetti ci sono diversi motivi per questo. Infatti, anche se costruire un negozio in dropshipping sembri semplice, ci sono varie difficoltà:

  1. Scegli la piattaforma: tra tutte le offerte online scegliere la giusta piattaforma per aprire un e-commerce, quella che sia più semplice da usare e che non necessiti di conoscenze informatiche.Avrai bisogno di una che sia semplice da usare e che non necessiti di conoscenze informatiche.
  2. Trova la nicchia giusta: dovresti concentrarti preferibilmente su una piccola nicchia con bassa concorrenza. In passato i dropshipper erano soliti creare negozi per prodotti singoli, negozi che chiudevano dopo che la tendenza era terminata.
  3. Cerca i fornitori: se, ad esempio, decidi di scegliere prodotti da Aliexpress, quello che devi fare è contattare i diversi commercianti su questo sito e chiedere loro se accettano di vendere con dropshipping. Non dovrai semplicemente trovare un fornitore qualsiasi, ma uno affidabile, perché il customer care è fornito da te e se succede qualcosa con il cliente finale vorrà una risposta da te.
  4. Gestisci le attività quotidiane: gestisci il tuo sito web, carica i tuoi prodotti, scrivi descrizioni, carica immagini e prezzi, scarica il file dell’ordine e invialo ai fornitori, ecc.
  5. Promozione del tuo negozio: trova la giusta strategia di marketing per rendere visibile il tuo negozio.

 

Ok, per costruire un negozio in dropshipping devi fare tutte queste cose, ma niente paura, nei paragrafi seguenti ti dirò come risolvere tutti questi problemi passo dopo passo.

Come aprire un negozio online senza magazzino

Fase 1 Scegli la piattaforma giusta

Per prima cosa dovrai scegliere la piattaforma giusta, quella che ti suggerisco è Shopify per tanti motivi:icona Shopify

  • economica: tra tutte le piattaforme in commercio, non è la più economica, ma sicuramente la migliore se si confrontano prezzo e servizi offerti.
  • semplice: è molto facile da usare, non richiede alcun tipo di abilità di codifica e ha anche un sistema di pagamento integrato.
  • personalizzabile: grazie alla grande quantità di plugin di Shopify, puoi facilmente aggiungere al tuo negozio vari tipi di servizi utili, come una chat per i clienti, un servizio di coupon, messaggi pop-up, ecc.

Fase 2 Trova la tua nicchia di mercato

Se vuoi massimizzare le tue possibilità di successo, dovrai trovare una nicchia ristretta e stare bene alla larga da store generici o store che vendono un solo prodotto.

Al giorno d’oggi, nessuno può più permettersi di perdere tutti i clienti e di ricominciare da capo con ogni nuovo prodotto che decide di vendere. 

Le campagne di marketing, in particolare le campagne di Facebook, diventano ogni giorno più costose, quindi l’unico modo per realizzare un vero profitto è quello di mantenere i vecchi clienti.

D’altra parte, una nicchia di mercato troppo ampia, oppure uno store con prodotti generici richiede un budget di marketing enorme e molto spesso porta al fallimento dello store.

Quando scegli la tua nicchia dovrai tenere a mente alcuni punti importanti, fondamentali per aprire un’attività di dropshipping di successo.

Gli articoli che scegli dovranno essere redditizi, di tendenza e, soprattutto, dovranno essere semplici da spedire e questo significa che dovranno essere leggeri e di piccole dimensioni.

Solo per darti un’idea di cosa sto parlando, i prodotti migliori per il dropshipping normalmente possono adattarsi a una scatola da scarpe e non pesare più di 2 kg. 

Di norma, questi sono i tipi di prodotti che devi sempre evitare:

  • Articoli popolari: non dovresti mai provare a vendere prodotti di grandi marche perché anzitutto non potrai venderli legalmente, senza un accordo specifico con la casa madre, inoltre hanno margini bassi e spesso un prezzo fisso.
  • Prodotti contraffatti: non provare mai a vendere imitazioni perché ciò può metterti nei guai.
  • Prodotti difficili da spedire: non tutti gli articoli disponibili sul mercato sono adatti per il dropshipping. Devi considerare che questo metodo è caratterizzato dalla spedizione postale. Pertanto, dovresti trovare gli articoli che possono essere inviati per posta. In effetti, se consideri i costi di spedizione per un pacco di oltre 2 kg, sono molto alti.

Banner blog facile drop ITA

Fase 3 Trova i fornitori giusti:

Una volta che hai deciso i prodotti che vuoi vendere e la nicchia a cui vuoi rivolgerti, è il momento di selezionare il fornitore che può spedire i tuoi articoli ai tuoi clienti. Le opzioni tradizionali per trovarli sono due.

Trova un fornitore direttamente

In questo caso, anche se potresti benissimo ottenere prezzi convenienti, devi fare tutto manualmente, dedicare ore alla ricerca di fabbriche che hanno prodotto gli articoli che ti interessano, entrare in contatto con i fornitori via telefono o e-mail, incorrere probabilmente in problemi di comunicazione, poiché i fornitori che vendono prodotti a prezzi convenienti si trovano molto probabilmente in Cina e hanno solo una conoscenza limitata dell’inglese.

Garantire un “affare dropshipping” non è così facile, utilizza per coinvolgere molte comunicazioni avanti e indietro tra il fornitore e il rivenditore online, come la condivisione di foto dei prodotti, la spedizione di campioni, le negoziazioni su quantità minime di ordine, costanti contattare per assicurarsi che i prodotti siano ancora in stock, scambio dei dettagli degli ordini e dei numeri di tracciamento dei colli.

Ogni singolo passaggio deve essere eseguito manualmente da zero, anche il caricamento delle informazioni e delle immagini dei prodotti sul sito web del rivenditore.

Inoltre, non sarai certo della qualità dei prodotti e del tempo di spedizione. Normalmente i dropshipper che lavorano con i principali distributori online hanno enormi problemi con i propri clienti. Ciò significa feedback negativi, richieste di rimborso, problemi con i gateway di pagamento e altro ancora. Per farla breve, la tua attività non durerà a lungo.

Acquista prodotti da un marketplace

La seconda soluzione può essere quella di utilizzare Aliexpress. Questo è un marketplace B2C quindi i prezzi non saranno così convenienti, ma puoi evitare molti problemi di comunicazione e lavori manuali. Per risparmiare tempo e fatica, i dropshipper utilizzano integrazioni web che collegati ai loro negozi di eCommerce, come Oberlo, li aiutano a importare rapidamente prodotti da AliExpress.

Sebbene questi tipi di strumenti siano molto utili per ridurre il tempo impiegato per caricare le pagine dei prodotti, non risolvono i problemi principali poiché AliExpress non è stato sviluppato per essere una piattaforma di sourcing B2B. Utilizzando questo sito in modo improprio, i dropshipper hanno avuto molti problemi.

Ad esempio, i venditori AliExpress spesso non spediscono i pacchi con il metodo concordato, condividono numeri di tracciamento errati / falsi impossibili da rintracciare e non hanno offerto alcun tipo di assistenza post-vendita. Quindi, molti proprietari di negozi online hanno iniziato a perdere clienti a causa di prodotti in ritardo e / o errati.

La soluzione definitiva

Attualmente, la migliore soluzione sul mercato è una terza e si chiama Yakkyofy. Yakkyofy è l’unico software che ti aiuta a gestire e automatizzare completamente tutte le attività quotidiane del dropshipping aziendale, dall’approvvigionamento, all’evasione degli ordini e alla consegna.

Yakkyofy fornisce i prodotti da vendere, offre prezzi B2B, garantisce il controllo qualità e assicura tempi di spedizione stabili e veloci. Inoltre, essendo completamente integrato con Shopify e Woocommerce, Yakkyofy ti aiuta a gestire tutti i tuoi negozi e prodotti da una sola dashboard e con un solo fornitore.

Inoltre, grazie al loro metodo di spedizione unico, Special Line, possono spedire i tuoi ordini in 3-12 giorni in Nord America e nella maggior parte dei Paesi europei.

Fino a quando non viene raggiunto un volume di vendite considerevole, i rivenditori AliExpress sono una fonte affidabile per l’approvvigionamento dei prodotti.

I nuovi arrivati di solito iniziano con l’assegnazione manuale degli ordini passando a processi automatizzati in fasi successive con app dei fornitori come Yakkyofy che possono garantire tempi di spedizione più rapidi e più stabili di AliExpress e di conseguenza un basso rapporto di reclamo.

Trovare un buon fornitore o una piattaforma di fornitori è fondamentale perché prodotti di cattiva qualità e ritardi nelle spedizioni portano ai reclami dei clienti e i reclami dei clienti portano a divieti di Facebook e PayPal. 

Fase 4 Gestire le attività quotidiane di un negozio online senza magazzino

Come proprietario di un negozio, avrai alcune attività legate alla gestione che devi quotidianamente per aiutare il funzionamento del tuo negozio dropshipping.

Se hai deciso di scegliere fornitori che hai trovato in modo indipendente o hai scelto di acquistare da un marketplace, dovrai caricare manualmente i prodotti sul tuo negozio.

Inoltre, potresti trovarti a dover inviare gli ordini dei tuoi clienti ogni giorno, con una comunicazione avanti e indietro per assicurarti che tutto funzioni senza intoppi. Questo è un processo che richiede molto tempo che distoglierà la tua attenzione dal ridimensionare la tua nicchia di mercato e trovare nuovi clienti.

Se scegli Yakkyofy, invece, ti aiuteremo in questa fase, perché quando scegli un prodotto dal nostro catalogo, i dati del prodotto (foto e descrizione) vengono automaticamente copiati nel tuo negozio.

Inoltre, quando un cliente finale effettua un ordine al tuo negozio, Yakkyofy gestirà l’ordine e lo evaderà automaticamente, in modo che tu possa sbarazzarti di tutto il lavoro manuale come l’invio di ordini di spedizione a un fornitore, aggiornare gli ordini con il numero di tracciamento, ecc.

Fase 5 Promozione del tuo negozio e suggerimenti aggiuntivi

Ora hai tutto ciò di cui hai bisogno per avviare la tua attività: hai trovato la tua nicchia, costruito il tuo negozio, trovato un buon fornitore per i tuoi prodotti, automatizzato tutto il tuo processo di evasione e collegato il tuo negozio con la più importante piattaforma di annunci.

Hai raggiunto il primo traguardo e ora sei pronto per iniziare la tua avventura e costruire un business di successo. Per raggiungere questo obiettivo devi trovare i tuoi prodotti vincenti, creare una strategia di marketing e ottimizzare le tue vendite, quindi prima di lasciarti voglio darti qualche ultimo consiglio.

Potresti chiederti: ora il tuo negozio dropshipping dovrebbe essere pronto con i prodotti, facile? Bene, ora devi iniziare a vendere.

Per vendere i tuoi prodotti devi trovare la giusta strategia di marketing per rendere visibile il tuo negozio e aumentare le tue vendite. Come ogni azienda, hai bisogno di un piano strategico:

  • Scegli i tuoi prodotti in modo coerente: non vendere prodotti casuali, prova a immaginare il tuo cliente ideale (ad esempio proprietari di criceti) e scegli prodotti che possano essere utili per loro.
  • Scegli una nicchia di mercato: spesso è più facile avere più successo quando conosci le esigenze del cliente nella tua nicchia di mercato, quindi è meglio non scegliere una nicchia di mercato casuale ma rimanere con qualcosa che già conosci. Ad esempio, allevi criceti, quindi conosci tutti i problemi che questi allevatori di criceti devono affrontare ogni giorno.
  • Controlla la concorrenza: cerca i negozi che vendono prodotti simili a quelli che vendi e stabilisci prezzi competitivi.
  • Studia le abitudini dei tuoi clienti: dove trovare i miei clienti di nicchia? Come contattarli, quali sono le loro abitudini di acquisto, seguono forum, gruppi o eventi?

A questo punto puoi passare alla fase di promozione. Dopo aver studiato le abitudini e le esigenze dei tuoi clienti, devi decidere:

  • quale social media è migliore per la tua azienda.
  • se il blogging è importante per la tua attività e / o per contattare influencer, ecc.
  • quale piattaforma pubblicitaria è migliore per te, annunci Facebook, Google Adwords, Linkedin … ecc.
  • se venderai prodotti solo nel tuo negozio o anche su altre piattaforme, come Amazon.

Che cosa aspetti?

PROVA SUBITO YAKKYOFY