Gestire il tuo inventario Amazon: 3 errori da evitare

Gestire il tuo inventario Amazon: 3 errori da evitare

Gli errori sono una parte inevitabile del processo di apprendimento, specialmente quando si entra per la prima volta nel mercato di Amazon. L’ inventario Amazon è la spina dorsale logistica del business e del centro operativo, il che significa che gli errori fatti qui possono avere effetti negativi sul business in termini di vendite, reputazione del venditore e profitti. Il lavoro dietro le quinte dei mercati online di Amazon è tanto, affinché i singoli venditori abbiano successo, devono dedicarsi interamente all’attività.

Non v’è dubbio che servano pratica e tempo per perfezionarsi nell’uso di Amazon. In questo articolo parleremo dei 3 errori principali fatti spesso dai novizi, così che tu possa evitare il peggio.

Errore n. 1: quantità di inventario errate

inventario amazon magazzino amazonIl primo passo per creare un account di vendita su Amazon, è creare l’ inventario Amazon e decidere i prezzi dei prodotti.

Uno dei primi passi per la creazione di un account di vendita su Amazon, infatti, è quello di elencare l’inventario e i prezzi dei prodotti: la precisione è fondamentale.

L’inventario deve essere elencato con un titolo preciso, con il prezzo corretto, una descrizione dettagliata del prodotto, con le quantità corrette.

Le quantità di inventario devono essere inserite correttamente, giacché diventano immediatamente disponibili e sono difficili da modificare. Se si sbagli potrebbe essere necessario eliminare il prodotto e ricaricarlo nuovamente.

Dopo aver elencato l’ inventario Amazon con le relative quantità, è necessario monitorare attentamente le vendite. E’ auspicabile che il venditore tenga traccia della velocità di vendita dell’articolo, ovvero della velocità in cui l’articolo viene acquistato. Questo dato offrirà al venditore una stima sui tempi di esaurimento dell’articolo e della  frequenza con cui ordinare nuove scorte.

Quando si ordinano nuove scorte, ci sono molti aspetti importanti che il venditore deve considerare. Innanzitutto, la velocità con cui i produttori possono realizzare nuove forniture.

Ciò avrà un effetto a catena sui tempi di spedizione, di consegna e sull’intera durata del processo di consegna. Occorre determinare  quanti giorni rimangono prima dell’esaurimento delle scorte e quando occorre ordinarne di nuove. 

E’ necessario  quindi considerare i tempi di produzione e di spedizione dei singoli prodotti, per determinare l’equilibrio ottimale tra quantità di prodotto e velocità di rifornimento.

Il venditore dovrebbe anche tenere conto di eventuali cambiamenti stagionali o di festività che potrebbero influire sui tempi di produzione o sulla velocità di vendita. Se i suoi fornitori producono in Cina, festività nazionali come il Capodanno cinese potrebbero ritardare la produzione, mentre il periodo prenatalizio potrebbe aumentare le vendite.

È importante tenere traccia di queste festività, in modo che vi siano scorte sufficienti per mantenere costanti i numeri di inventario Amazon.

Sebbene il venditore non voglia che i suoi prodotti rimangano invenduti per lunghi periodi, l’alternativa ben peggiore è quella di esaurirli completamente.

Questo fenomeno è noto come” esaurimento delle scorte “e può causare una riduzione delle vendite, nonché un calo nelle classifiche e negli elenchi di venditori, potenzialmente una perdita a favore di un concorrente. Evitare l’esaurimento delle scorte può essere complesso da gestire poiché i venditori devono tenere conto dei produttori, dei tempi di consegna e delle fluttuazioni delle vendite, ma è sempre meglio essere preparati e avere un po’ prodotti di riserva per evitare il rischio di scorte zero, afferma Beatrice Allen, scrittrice di affari presso Paperfellows e Stateofwriting.

L’esaurimento delle scorte comporta il rischio di sparire su Amazon. Dopo un periodo prolungato senza vendite, infatti, gli account di vendita non saranno più visibili e i clienti non saranno in grado di trovarli. Un periodo prolungato di scorte esaurite e quindi di vendite nulle comporterà la cancellazione totale dell’account del venditore da parte di Amazon.

L’avvio di un account venditore implica una gestione immediata e un’ottima preparazione. L’esecuzione perfetta arriva con la pratica, motivo per cui i venditori dovrebbero continuare a perfezionarsi nella gestione della quantità di inventario.

Errore n.2: prezzi dei prodotti

Prima di tutto, i prezzi devono essere elencati esattamente come previsto quando si fa l’inventario Amazon. Errori, come la quotazione accidentale di un articolo molto più economico di quanto si supponga possa causare un’enorme perdita di profitti, mentre gli articoli troppo cari possono impedire le vendite. I prezzi dovrebbero riflettere accuratamente l’articolo, la sua qualità e la sua posizione rispetto alla concorrenza:

Il prodotto

Assicurati che il prezzo impostato sia appropriato in termini di margine di profitto. Tutti i costi associati alla sua produzione devono essere contabilizzati. Ciò include i prezzi dei materiali, la produzione, la spedizione e la consegna e anche tutti i costi e le commissioni di Amazon. Per gli articoli più grandi, questi costi saranno maggiori e per gli articoli sfusi questi costi possono essere condivisi. Spetta al venditore fare i calcoli e capire il prezzo giusto che gli darà comunque un profitto accettabile.

La qualità dell’articolo

Non vendere il tuo prodotto  senza un’analisi attenta del costo dell’articolo e della qualità. Il prezzo dovrebbe riflettere la qualità dell’articolo. Ad esempio, le tazze di ceramica fatte a mano dovrebbero costare molto di più rispetto alle repliche di produzione industriale. Combina i tuoi prezzi ad una buona descrizione del prodotto e ad alcune recensioni positive per assicurarti che il prodotto sia elencato a un prezzo che ne rifletta il valore.

La Concorrenza

Sarebbe fantastico trovare una nicchia di mercato: se il venditore offre un prodotto unico il prezzo è a  sua discrezione. Tuttavia, la concorrenza è inevitabile e ad un certo punto i venditori troveranno probabilmente prodotti simili ai propri, a prezzi e qualità minori. Se il prodotto di un concorrente ha una qualità simile ma un prezzo più economico, i venditori vedranno diminuire le proprie vendite e dovranno adeguare i propri prezzi di conseguenza. “Di fronte alla concorrenza che aspira ad appropriarsi dei clienti, le aziende dovrebbero prendere le decisioni giuste per sfidarli. È molto più redditizio continuare a realizzare profitti di dimensioni inferiori, rispetto a un numero inferiore di vendite”, spiega Jimmy Hardin, project manager di Australianhelp e Bigassignments.

L’adeguamento dei prezzi è la chiave per mantenere e gestire l’ inventario Amazon. I livelli rimanenti di inventario dovrebbero avere un impatto diretto sul modo in cui un venditore valuta i propri articoli. Come precedentemente discusso, la posizione meno favorevole per un venditore su Amazon è quella dell’esaurimento delle scorte.

Se i venditori sospettano che presto le loro scorte si esauriranno, dovranno attivarsi per provvedere alla spedizione di nuove scorte.

Tuttavia, potrebbe succedere che i tempi non coincidano sempre, gli errori sono possibili.

In questi casi, i prezzi dell’inventario possono essere incrementati. Questo rallenterà le vendite lasciandoti abbastanza scorte nell’inventario per rimanere a galla fino a quando non ne verranno consegnate altre. Sebbene alcuni potenziali clienti potrebbero desistere dall’acquisto, i prezzi più alti sono un’alternativa preferibile a una diminuzione della reputazione del venditore e un calo delle classifiche.

Errore n. 3: Le previsioni

L’evoluzione della tecnologia smart potrebbe fornirti l’opportunità di rendere più conveniente e più facile la gestione di un’attività al dettaglio su Amazon.magazziono per spedizione amazon

Per gestire al meglio un account di vendita su Amazon, considerando i diversi fattori quali la gestione dell’inventario, i venditori potrebbero considerare l’utilizzo di un “software di previsione”.

Ci sono molte funzionalità opzionali tra cui strumenti per catalogare i tuoi prodotti, la gestione del tuo magazzino FBA, aggiornamenti di vendita, avvisi di inventario bassi e persino il monitoraggio delle tue spedizioni. È un modo facile da usare e conveniente per semplificare un account di venditori online.

Avere un software che possa gestire a pieno titolo un account di vendita può essere molto vantaggioso.

I venditori potranno impostare i tracker per monitorare l’inventario e inviare notifiche per ricordarsi di effettuare rifornimenti, nonché la misura nei quali essi debbano essere riassortiti, chiarire i costi e il periodo di tempo ottimale in cui farlo.

Inoltre, alcuni software possono creare ordini di acquisto automatici in base alle raccomandazioni di rifornimento delle scorte, in modo che i venditori possano affidarsi al software ed essere sicuri che verrà consegnata in modo coerente una quantità adeguata di scorte.

Queste funzionalità possono prevenire una situazione di esaurimento scorte e mantenere gli account di vendita su Amazon lontani dal rischio di perdere vendite e posizioni in classifica, aiutandoli in tal modo a costruire un business online affidabile e stabile.

La tecnologia smart utilizza previsioni, tendenze, stagionalità e cambiamenti nella velocità di vendita per generare previsioni di vendita e fornire agli utenti un’approssimazione di quanto è probabile che vendano.

I dati previsionali supportati statisticamente sono un modo utile per misurare la popolarità imminente dei prodotti e per aggiornare di conseguenza i livelli di inventario.

L’applicazione dei tassi di crescita e delle tendenze attese dei prodotti nell’inventario dei singoli venditori consente una migliore efficienza della gestione delle scorte e la diminuzione delle eventualità di scorte sovradimensionate o sottodimensionate.

Alcune opzioni software sono progettate per scopi generali di vendita al dettaglio, mentre altri sono realizzati appositamente per i venditori di Amazon. La tecnologia di previsione è utile per le aziende di tutte le dimensioni; il software offre sofisticate opzioni di gestione delle scorte per più prodotti, oltre a disporre di opzioni di magazzino combinate per ottimizzare i valori delle scorte. Un’altra caratteristica importante è l’analisi dettagliata del prodotto per aiutare i venditori a vedere i dati di vendita di ogni singolo prodotto e trovare le aree su cui concentrarsi in futuro. Il software viene in genere a pagamento, ma i vantaggi generali ottenuti dall’uso del software tendono a superare qualsiasi costo.

Conclusione

Raggiungere e mantenere una buona posizione sull’indice dei venditori su Amazon richiede duro lavoro e impegno. Restare indietro può comportare mesi nel tentativo di riguadagnare il terreno perduto, ma evitare i 3 errori chiave che abbiamo evidenziato può aiutare i venditori a mantenere la propria posizione e ad aumentare la propria reputazione. 

Se usi l’ inventario Amazon per evadere i tuoi ordini, è probabile che una delle cose più difficili sia assicurarsi della conformità dei tuoi pacchi rispetto ai requisiti di imballaggio richiesti da Amazon. Il processo può essere problematico, soprattutto se questi provengono dalla Cina, poiché non puoi essere sicuro che il tuo fornitore cinese sia in grado di seguire le regole e fornire un’etichettatura corretta per tutti i tuoi pacchi.

Se stai cercando un partner affidabile che possa reperire i tuoi prodotti da alcune delle migliori fabbriche in Cina e che garantisca la conformità dei pacchi, Yakkyofy è la tua risposta.

Possiamo occuparci di tutta la logistica e offriamo una soluzione completa che include l’approvvigionamento dei tuoi prodotti dalla Cina, la spedizione, lo sdoganamento e la consegna direttamente ai magazzini di Amazon FBA.

Dalla Cina ad Amazon in pochi clic:

registrati subito!

Molly Crockett è un esperta di marketing che aiuta i manager ad ottimizzare le loro pratiche di business con  Ukwritings e Essayroo.

Insegna presso Academized, e assiste nella ricerca sullo sviluppo delle capacità di scrittura e di ricerca per i giovani.