Il dropshipping è legale? Ecco la risposta

Il dropshipping è legale? Ecco la risposta

Il Dropshipping ha rivoluzionato il mondo dell’eCommerce e le aziende lo stanno usando sempre di più. Le vendite al dettaglio legate al settore dell’eCommerce nel 2017 hanno raggiunto 409 miliardi. Il mercato sta crescendo e dovrebbe raggiungere oltre 630 miliardi di dollari entro il 2022, quindi questo è il momento per lanciarsi in questo nuovo business.

Sei interessato a sapere come funziona, ti stai chiedendo se questa pratica sia legale in Europa? Continua con la lettura.

Che cos’è il Dropshipping?

La definizione di dropshipping è piuttosto semplice: il Dropshipping è un nuovo metodo di gestione della supply chain in base al quale il proprietario di un eCommerce non necessita di un magazzino per svolgere la propria attività, ma trasferisce gli ordini dei suoi clienti e i dettagli delle spedizioni al produttore che spedirà il prodotto direttamente al cliente finale.

Ciò significa che ora si può gestire uno store online senza bisogno di preoccuparsi del magazzino o sprecare tempo e denaro nella realizzazioni dei pacchetti e nell’organizzazione delle spedizioni.

Inoltre, con questo metodo non bisogna investire denaro in anticipo per acquistare forniture di prodotti, ma si può ordinare la merce solo dopo essere sicuri di aver ricevuto un ordine. La sede del tuo ufficio non è quindi importante e si può lavorare ovunque si abbia una linea internet.

Questa spiegazione ti lascia perplesso? Ti chiedi se questo sistema possa essere realmente legale? Vuoi saperne di più? (Avviso spoiler: sì, lo è.)

Il Dropshipping è legale?

Quando le persone scoprono il dropshipping, sono subito perplessi, perché si dicono che a questo mondo le cose semplici sono di sicuro sono illegali. Ma in questo caso la risposta è No, il dropshipping non è illegale. Tuttavia poichè è un’opzione di business online relativamente nuova, ci sono molte idee sbagliate a riguardo e anche tanta disinformazione online.

Come funziona il Dropshipping?

Il Dropshipping è un nuovo sistema di supply chain usato da molte aziende che permette di ridurre gli investimenti iniziali legati al lancio di un nuovo business e di iniziare le vendite in maniera più facile e veloce.

Tuttavia non bisogna sbagliarsi: sebbene il prodotto venga spedito direttamente del fornitore è stato venduto dalla tua azienda, quindi se la merce arriva danneggiata, sbagliata o in ritardo, sei tu che devi rispondere al cliente e contattare il fornitore per un’eventuale restituzione. Quindi di sicuro questo business non è illegale, ma l’owner dello shop ha delle responsabilità riguardo alle vendite.

Non ti spaventare: però sii cosciente che molto dipende dalla qualità dei fornitori che trovi. Molti gestori di eCommerce vanno su siti come AliExpress per trovare i propri prodotti da spedire in dropshipping. AliExpress, gestita dal gruppo Alibaba, ha fatturato oltre 24,8 miliardi di dollari nel 2017 ha un catalogo estremamente ampio e spedisce praticamente in tutto il mondo. Tuttavia nel caso del dropshipper, tu non comunichi con Aliexpress, ma con i singoli fornitori di Aliexpress e controllare la qualità così come l’affidabilità non sempre è facile.

Per stare sicuro, comunicare con un solo fornitore e avere una qualità garantita, prova Yakkyofy, l’unico software di vendita in dropshipping che ti garantisce la conformità dei prodotti ordinati alle richieste iniziali dell’ordine.

Solo i piccoli store usano il dropshipping?

Potrebbe sembrare che il dropshipping sia una tattica losca usata dai piccoli negozi online per sfruttare i prezzi bassi dei prodotti stranieri di scarsa qualità. In realtà, non è affatto così. Ci sono molte grandi aziende che usano il drop shipping come metodo principale di evasione degli ordini.

Ad esempio, nel 2012, il dropshipping ha rappresentato il 34% dei prodotti venduti da Amazon. Se Amazon può accumulare circa 14,2 miliardi di dollari in vendite dropshipping, è una soluzione che può funzionare anche per il tuo business.

Anche altri negozi come Zappos e Sears hanno incorporato il dropshipping all’interno delle loro piattaforme. E Wayfair.com, addirittura, ha basato il suo intero business intorno al dropshipping.

Come posso iniziare a vendere in Dropshipping?

Per iniziare a fare dropshipping, ti consigliamo di seguire questi passaggi:

Passaggio 1: trovare il giusto fornitore

La prima cosa da fare è identificare i prodotti che si vogliono vendere e la nicchia di clienti da servire. Una volta identificato il prodotto, è necessario trovare il fornitore che possa spedire questi prodotti in dropshipping e firmare un contratto di vendita con loro.

In alternativa a questo metodo ormai un po’ datato e piuttosto complicato puoi usare dei software di gestione degli ordini in dropshipping, sul mercato ce ne sono molti, ma noi ti consigliamo Yakkyofy perché:

  • ha i prezzi più bassi
  • fornisce metodi di spedizioni veloci e sicuri
  • è un software gratuito

Passaggio 2: configura il tuo negozio in Dropshipping

Dopo aver scelto il prodotto e la nicchia, è ora di acquistare il tuo dominio e configurare il tuo negozio online. Per farlo puoi utilizzare WordPress con l’aggiunta di WooCommerce, oppure, (è per noi è l’opzione più vantaggiosa) usare Shopify. Questo strumento ha infatti plugin dedicati per dare servizi di customer care, trovare prodotti in dropshipping, migliorare le vendite del tuo sito.

Passaggio 3. Ottieni traffico sul tuo negozio

Il terzo (e forse il più difficile) passo per aprire il tuo negozio in dropshipping è portare i clienti sul tuo sito e invogliare ad ordinare.

Il marketing del tuo negozio può richiedere una combinazione di diverse tattiche. Ciò significa che avrai bisogno di comprendere diverse tecniche come:

  • SEO
  • Pubblicità su Facebook
  • Google AdWords

Capire come utilizzare queste diverse tecniche ti aiuterà a guidare i clienti verso il tuo sito web e ad incrementare le tue vendite. A questi metodi più “classici” puoi affiancare poi anche tecniche come la creazione di un canale video su Youtube, partnership con influencer su Instagram o accordi di affiliazione.

Capire quale sia il canale migliore per pubblicizzare i propri prodotti determina il successo di un negozio sia che sia online che reale. Il tuo business crescerà o morirà in base alla tua capacità di raggiungere la giusta nicchia di clienti e di offrire i giusti prodotti al momento giusto.

Un altro valido modo per raggiungere i tuoi clienti può essere  l’utilizzo di siti come eBay o Amazon. I tuoi potenziali clienti sono già presenti su questi siti e sebbene tu debba competere con altri venditori che offrono lo stesso prodotto, con una giusta politica di prezzi potresti fare veramente grandi affari.

Il Dropshipping fa per te?

Il Dropshipping è un metodo nuovo e innovativo che permette a chiunque di poter dare vita ad un business di successo ed avviare un’attività velocemente e in maniera totalmente legale.

Quindi se vuoi lanciarti in questo nuovo business e avviare il tuo sito in dropshipping facilmente

e segui qualche semplice passaggio. Potrai iniziare a vendere in poche ore.

 

Summary
Il dropshipping è legale? Qui puoi trovare la risposta.
Article Name
Il dropshipping è legale? Qui puoi trovare la risposta.
Description
Ti sei da poco approcciato al mondo dell’e-commerce e ti chiedi se Il dropshipping è legale? Questo è un dubbio di molti. Leggi nel nostro articolo la risposta alla tua domanda.
Author
Publisher Name
Yakkyofy
Publisher Logo